martedì 2 agosto 2016

Reader Problems Book Tag

Buonasera e bentornati sul blog! In questo nuovo post vi propongo un book tag, tra l'altro il primo in assoluto del blog. Questo tag è in collaborazione con la dolcissima Giulia del blog Arte di Leggere. Vi lascio qui il link al suo blog --> http://leggeredream.blogspot.it/
Il tag in questione si chiama Reader Problems Book Tag e consta di una serie di domande sulle principali difficoltà che vive un lettore, a cui tenterò di dare risposte quanto più precise possibile.
Partiamo subito con le domande.

1. Ventimila libri nella tua TBR. Come fai a decidere quale sarà il prossimo libro che leggerai?
- Dipende da tanti fattori. Innanzitutto dal periodo, se sono più propensa verso libri più leggeri o più pesanti, dipende da quanto sono riuscita a farmi influenzare dai vari blog e canali YouTube e infine dall'ultima lettura appena terminata, che magari, per un motivo o per un altro, mi invoglia a leggere un determinato volume o genere.

2. Sei a metà di un libro e non ti sta piacendo affatto: Lo abbandoni o mantieni il tuo impegno e lo finisci?
- Tendenzialmente, sono quel tipo di lettrice che quando comincia un libro fa di tutto per portarlo a termine, anche se questo comporta l'impiego di svariati giorni. Ma se riconosco che un determinato volume rischia di farmi cadere in una profonda e duratura Reading Slump, preferisco seppellire l'ascia di guerra ed arrendermi al fatto che, evidentemente, non era il periodo giusto per quella lettura e che dovrò riprenderla a posteriori.

3. Si avvicina la fine dell'anno e tu sei lontana dal raggiungere il tuo obiettivo nella challenge dei libri da leggere di Goodreads. Provi ad accelerare adesso? E come?
- Sicuramente proverei a smaltire un bel po' di letture, magari dando la precedenza a quelle più leggere e che richiedono meno tempo per essere concluse e lasciandomi infine quelle più pesanti che in genere rappresentano sempre la minoranza sul mio scaffale.

4. Le cover di una serie che ami hanno uno stile diverso: Come superi questa cosa?
- Come tutti gli accumulatori seriali, anch'io ci terrei ad avere tutti i volumi di una serie in una stessa edizione, ma quando non è proprio possibile come nel caso de "Il mio splendido migliore amico", di cui ho la seconda edizione mentre i seguiti sono stati pubblicati entrambi nella prima, dovrò farmene una ragione e accettare l'idea di dover esporre in libreria le bravate di determinate case editrici che ammiro per alcuni progetti e disdegno per altri.

5. Tutti, ma proprio tutti, amano un libro che a te proprio non piace: Con chi condivi le tue impressioni riguardo a quel libro?
- Sicuramente con la mia migliore amica, in quanto legge libri appartenenti a generi diversi dai miei e mantiene quindi una sua imparzialità, non avendo abbastanza elementi per controbattere. Potrei anche citare Goodreads o questo stesso blog, in cui espongo la mia più sincera opinione, a prescindere dal fatto che possa essere conforme o meno a quelle altrui.

6. Stai leggendo un libro in pubblico e ti viene da piangere: Come ti comporti?
- Sinceramente non mi è ancora capitato, dal momento che leggo principalmente in casa. Ma se dovesse accadere, in base al luogo in cui mi trovo, penso che tenterei di mandar giù il nodo alla gola e di trattenermi quanto più possibile.

7. Il nuovo volume di una serie che segui è appena uscito ma hai dimenticato del volume precedente: Come ti comporti? Rileggi il libro precedente? Dai una scossa alla sinossi su Goodreads? Non leggi il nuovo? Ti limiti a piangere disperatamente?
- Non sono il tipo che rilegge i libri, a meno che non si tratti di un libro che mi abbia straordinariamente colpito in un periodo in cui non posso permettermene di nuovi, perciò l'idea di rileggere il volume precedente la scarto fin da subito. Preferisco piuttosto consultare la trama su Wikipedia che è molto, fin troppo, dettagliata, e ti spoilera perfino il finale.

8. Non vuoi che nessuno, NESSUNO, prende in prestito i tuoi libri: Come fai a dire di no alle persone quando te lo chiedono?
- Seppur io sia una persona che tiene molto ai suoi libri e alle loro condizioni, se un'amica, di cui mi fido ciecamente e di cui conosco le abitudini letterarie parecchio vicine alle mie, dovesse chiedermi in prestito un volume non glielo negherei. Ovviamente chiarirei a priori le condizioni in cui dovrà restituirmi il libro, ma non mi farei problemi, soprattutto perché, pur di vedere qualcun altro leggere ed apprezzare un libro che a me è particolarmente piaciuto, sarei disposta a rischiare i miei stessi libri.

9. Blocco del lettore: nell'ultimo mese hai abbandonato almeno cinque romanzi, come fai ad uscirne?
- In questi casi mi rifugerei in un fumetto, graphic novel o manga che sia, che possa stuzzicarmi e darmi la giusta dritta circa ciò che mi va veramente di leggere in quel periodo.

10. Stanno per uscire moltissimi libri che muori dalla voglia di leggere: Quanti ne compri veramente?
- Sinceramente, nessuno, almeno all'inizio. Non sono il tipo che acquista libri senza avere prima qualche opinione altrui, soprattutto da parte di coloro i cui pareri e gusti sono conformi ai miei. Non per farmi condizionare, ma preferisco investire bene, in libri che quasi certamente saprò apprezzare.

11. Dopo aver comprato dei libri nuovi che morivi dalla voglia di leggere, quanto devono veramente aspettare sul tuo scaffale prima di essere letti?
- Se si trattasse di libri che veramente aspettavo da tanto e che non vedo l'ora di leggere, non attenderebbero oltre. Tenterei di concludere quanto prima la lettura corrente e mi butterei a capofitto nei nuovi.

Siamo giunti al termine di questo tag, fatemi sapere se anche voi la pensate o agireste come me in queste situazioni o se siete di tutt'altro parere. Sarò più che felice di leggervi.
- Ariam.

2 commenti:

  1. Sto per condividere questo graziosissimo book tag sul mio blog <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vado subito a leggere le tue risposte! <3

      Elimina